domenica 18 gennaio 2015

GIORNATA GIURIDICA SIEB 2015 : TRANI

La Giustizia di Giotto: Diritto e Giustizia sono ancora sulla stessa medaglia?


Notevole successo della iniziativa culturale promossa dal SIEB. Il giorno 17 Gennaio 2015 si è svolta la programmata GIORNATA GIURIDICA SIEB che si è tenuta a Trani, nella sala della associazione culturale "Galleria" (Palazzo Galleria). Notevole la affluenza dell'attento e colto pubblico. La Giornata è stata dedicata a vari argomenti: l'avv. Giovanni Franzese ha conversato su attualità del Diritto di Famiglia e della difficoltà di coniugare diritto e giustizia. Ha chiuso le attività del mattino il dr. Achille Miglionico che ha parlato di Vittimologia, quel versante della psichiatria forense e della psicologia giuridica che intende focalizzarsi più che sugli artefici dei crimini sulle Vittime di crimini: ruolo, potenzialità, interazioni e meccanismi di difesa messi in atto quale fronteggiamento (coping) in casi di eventi altamente drammatici e spesso tragici; interventi sulle vittime. Interessante la integrazione con la teoria dei Giochi ed il Triangolo Drammatico di Karpman al fine di descrivere e spiegare lo scambio dei ruoli di vittima e persecutore. L'intervento ha toccato naturalmente il fenomeno dei Massacratori (Mass Murderers) puntando la investigazione sulla realtà criminologica di Ideologized Mass Murderer, variante tragicamente attuale. La dr.ssa Anna Marina Vicinanza (Psicologia giuridica) ha chiuso i lavori illustrando confini e identità della disciplina e descrivendo tre casi peritali reali che hanno destato interesse, favorendo un proficuo scambio di opinioni. (t.a.)











____________________________________________________________________________

*IDEOLOGIZED MASS MURDERER (da Achille Miglionico)

Colui/coloro che attua/attuano strage-massacro per motivi ideologici (ideologismi religioso-culturali a scarsa/assente tolleranza vs il Diverso-da-sé).  
L’ atto criminoso è storicamente non recente ma riattualizzato in forma diffusiva e/o contagiosa.  L’ individuo (o il  gruppo di individui accomunati da comune ideologia e comunque ideologizzati in ambienti coercitivi e/o emulativi ) non è affetto da psicopatologia di rilievo clinico (Asse I sec. Il DSM IV-TR), non è affetto in particolare da delirio di tipo mistico; è possibile disfunzione di Asse II sec. DSM IV TR). 
L’omicida elimina  ( intende eliminare, se viene fermato in tempo) tre o più individui:

  • inermi ed inconsapevoli; 
  • vulnerabili;
  • appartenenti ad un gruppo ritenuto “diverso-da-sé” (per cultura/opinione culturale, razza, etnia diverse dalla propria, comunque ritenute “contrapposte” alla propria cultura);
  • in assenza di  rapporto ravvicinato con l’eliminato (persone sconosciute);
  • senza conoscere l’eliminato (a meno che non si tratti di una “eliminazione” specifica promossa dal gruppo culturale di appartenenza); senza che sia possibile prevedere il numero delle vittime;
  • non per motivi di depredazione, furto, fuga da carcerazione o sequestro ecc.;
  • in nome di un sistema ideologico a vocazione estremistica raramente autogenerato, più frequentemente introiettato su base identificatoria in seno al proprio gruppo o subgruppo culturale; quando trattasi di una ideologia religiosa o politico-religiosa di vasta portata,  l’atto criminoso  non è condivisibile né condiviso dalla maggioranza dei con-fedeli.

_________________________________________________________________________________



Nessun commento:

Posta un commento

"Siamo tutti Alberto Sordi?" il docufilm di Fabrizio Corallo su SkyArte e su Sky Cinema Comedy

"Siamo tutti Alberto Sordi?" Il docufilm di Fabrizio Corallo, fortunatamente presentato in epoca pre-pandemia, è andato in...