giovedì 20 dicembre 2012

Elogio della Follia 15: A VOLTE TORNANO

E' di nuovo con noi, è tornato dal monastico isolamento di questi mesi. Osannato da Benigni che gli ha dedicato un caloroso e affettuoso saluto televisivo, rubando del tempo prezioso al proprio commento alla Costituzione italiana; osannato dalla stampa estera e nazionale che ne anelava il rientro sul set politico; osannato da se stesso in uno slancio cronicizzato di autolatria. C'è chi lo ha  praticamente accostato a Paolo di Tarso o a Giovanna d'Arco, per la "autochiamata" ("Sono gli italiani a chiamarmi" : ma non pensiate che si tratti di allucinazioni uditive...); c'è chi ha visto nel  rientro del bionico highlander la vera profezia dei Maya;  c'è chi dopo la notizia si è dovuto curare al pronto soccorso locale la lussazione della mandibola (per lo sgomento attonito, non per uno sbadiglio). Comunque sia, dopo essere andato dove da tempo immemore tutti  volevamo che andasse, è tornato. Forse ha frainteso la destinazione.
Auguri a tutti noi per il Nuovo Anno. Ne abbiamo bisogno. (Erasmo da Rotterdam) 


Il VUOTO-PIENO LASCIATO DA STAN LEE

Il 12 novembre - inCULTURA ha partecipato la notizia - è improvvisamente venuto a mancare Stan Lee e il cordoglio si è ...